Blog

Notizie green dal mondo del giardinaggio, dell'arboricoltura e del garden design.

Ma esiste il giardino a bassa manutenzione?

Un po' di chiarezza.


Il termine "bassa manutenzione", associato al giardino, rappresenta ormai un connubio indissolubile, rodato e ormai ben radicato nell'immaginario comune.
Non so se sia stato coniato da una ben determinata domanda, o se in risposta a particolari esigenze e quindi da un'offerta di mercato incline a soddisfare qualsiasi capriccio umano, prendendosene ovviamente gioco.

Partiamo dal principio: la manutenzione di un giardino. Analizziamo questo termine.

manutenzióne s. f. [dal lat. mediev. manutentio -onis, der. della locuz. manu tenere: v. mantenere]. – 1. Il mantenere in buono stato; in partic., insieme di operazioni che vanno effettuate per tenere sempre nella dovuta efficienza funzionale, in rispondenza agli scopi per cui sono stati costruiti, un edificio, una strada, una nave, una macchina, un impianto, ecc.: m. ordinaria, straordinaria; m. di strade, di argini, di canali; m. di macchinarî, di autoveicoli, di armi; lavori di m.; l’ascensore è fermo per m.; assumere, avere la m. di un impianto, l’incarico di provvedere alla conservazione e al buon uso di questo, eseguendo anche, se necessario, le opportune riparazioni e sostituzioni di pezzi.

Treccani

Come puoi vedere, il termine manutenzione non viene mai associato ad essere viventi. Si parla di efficienza funzionale, di riparazione e di sostituzione di pezzi: cose totalmente estranee a qualcosa di vivo come il mondo vegetale.

Hai mai sentito parlare di case di manutenzione per esseri umani? Non suonerebbe un po' strano?

Pensare al giardino come un qualcosa da mantenere vuol dire commettere un errore sin dal principio. Vuol dire privare di vita...

Tappezzanti sempreverdi per piccoli spazi

Perché preferirle al prato?


Sapevi che il tappeto erboso è la componente più complessa di un giardino? Ad oggi è possibile costituire e gestire tappeti erbosi limitando l'utilizzo di prodotti chimici e di acqua. E' in nostro dovere quindi limitare gli sprechi e rendere il prato di casa più sostenibile rispetto a quanto si faceva anni fa.
Questo ha un prezzo però: la competenza.


Tappeto erboso di Zoysia japonica a fine agosto.

La riuscita di un tappeto erboso dipende solo ed esclusivamente dalla bravura di chi lo pianifica e lo cura poi nel corso degli anni. Non è una di quelle cose che posso spigarti con una guida online: ci vuole molto studio ed esperienza sul campo. Colleghi illustri, agronomi per lo più, si sono specializzati nel corso degli anni nel tappeto erboso ed è grazie a loro che io e tanti altri professionisti abbiamo la possibilità di apprendere e migliorarci negli anni. Il "tappetologo" è un professionista che ha speso la sua vita per seguire tappeti erbosi privati, campi da golf, da calcio e produttori di sementi e tappeti erbosi in zolle.
Puoi quindi affidarti a un esperto per individuare un prato resistente alle malattie e alla siccità e fartelo gestire negli anni secondo criteri scientifici. Vorrei però dirti che, nonostante si parta e si continui nel tempo nel migliore dei modi, dovrai sempre fare i conti con...

10 regole per un giardino di successo!

L'ABC


Se c'è una cosa che mi sta a cuore, è diventare il tuo punto di riferimento per tutto ciò che ruota intorno ai giardini: dal giardinaggio alla progettazione, dall'orticoltura alla frutticoltura.
Produrre contenuti di valore che possano esserti utili, è per me un enorme piacere perché mi da la possibilità di condividere ciò in cui credo fermamente.
Per questo creo spesso e appositamente per te, delle guide sulla progettazione e gestione del tuo giardino, o su come gestire al meglio il tuo orto o frutteto/oliveto.
Questo sarà il primo di una lunga serie di articoli che pubblicherò in questo 2018, incentrati sulla gestione del tuo spazio verde.

Ma di base, cos'è che devi tenere a mente ai fini della riuscita di un giardino o di uno spazio verde?

Pillole di Garden Design (ep.6)

Siepi di graminacee


Uno dei punti di forza del giardino mediterraneo è quello di comprendere svariate alternative al tappeto erboso. Il gravel garden (ovvero una simulazione della macchia mediterranea in ambiente sassoso) rappresenta di per se un'alternativa totale al prato. Le tappezzanti e tutte le piante con funzione di coprisuolo sono adatte a rivestire piccole o grandi superfici, con consumi d'acqua irrisori, zero concimazioni e pochissimi trattamenti. La ghiaia è l'elemento che caratterizza questo giardino e viene solitamente utilizzata anche nei camminamenti, viceversa destinati all'inerbimento laddove le precipitazioni siano costanti tutto l'anno.
Molte graminacee vengono spesso utilizzate per la loro ottima resistenza alla siccità e per il loro indiscusso valore ornamentale. Difatti, le erbe ornamentali costituiscono spesso l'ossatura di famosi giardini olandesi e inglesi, andandosi a miscelare perfettamente con fiori ed arbusti.


Uno scorcio di Vlinderhof, un giardino olandese progettato da Piet Oudolf.

Le erbe ornamentali possono essere distinte in decidue e sempreverdi ed entrambe mantengono la struttura durante il periodo invernale. La differenza risiede prevalentemente...

 

Un nuovo giardino sul lago

Innocenti evasioni


"Innocenti evasioni" è il titolo che Mogol ha scelto di destinare al giardino di cui ti sto per parlare. Un progetto iniziato mesi fa con "I giardini di marzo" e terminato (o forse no) con la riqualificazione di un lago all'interno della Tenuta dei Ciclamini, Toscolano, Umbria (sede del Centro Europeo Toscolano di Mogol).
Consuelo Fabriani, architetto del paesaggio, amica e ideatrice del progetto (www.a3paesaggio.com), mi ha chiamato per assistere alla direzione lavori e per assicurarsi che tutto si svolgesse senza intoppi.
Le condizioni estreme del suolo, composto quasi interamente da argilla, sono state sempre al centro della nostra attenzione. Se hai letto qualche mio articolo precedente, ti sarai reso/a conto del ruolo che svolge la preparazione del terreno e in generale tutta la fase d'impianto. Puntare al risparmio all'inizio vuol dire poi spendere almeno il doppio in futuro per ottenere lo stesso risultato.


In un giardino i punti d'acqua svolgono un ruolo primario, attirando l'attenzione dei visitatori. Figurati cosa può arrivare a fare un lago.

Cosa abbiamo utilizzato per rendere il suolo un pò più accogliente per le nostre 3000 piante? Sicuramente un bel quantitativo di...